Sana alimentazione e movimento

Le letteratura internazionale evidenzia, come un'alimentazione sana ed equilibrata e la pratica di un'adeguata e costante attività fisica giornaliera rappresentano due fattori determinanti per il mantenimento di un ottimale stato di benessere.

L' OMS nel 2017 ha proposto una "Strategia globale su dieta, attività fisica e salute" che coinvolga istituzioni pubbliche e private per promuovere stili di vita salutari, per contribuire a ridurre i rischi derivanti da una alimentazione non corretta e da una ridotta attività fisica. L'obiettivo è quello di divulgare una cultura della salute, sviluppando tra Enti e Istituzioni una rete che condivida obiettivi, ruoli, regole e modalità di azione e di valutazione; creare condizioni favorevoli alla salute, intervenire sui relativi determinanti e promuovere l'empowerment dei cittadini permette di aumentare l'aspettativa di vita sana e migliorare il benessere e la qualità della vita.

L'alimentazione scorretta, la sedentarietà, l'obesità ed il fumo costituiscono infatti i 4 grandi fattori di rischio associati alle patologie croniche non trasmissibili che il III° Programma dell'UE 2014-2020 in Materia di Salute suggerisce debbano costituire le priorità per tutti gli Stati Membro.

Il Piano d'Azione Globale OMS 2018-2030 del 2018 "More active people for a healthier world" costituisce un documento di riferimento fondamentale per la promozione della cultura del movimento.


Il progetto JANPA - "Joint Action on Nutrition and Physical Activity" ha quale obiettivo generale il contrasto dell'aumento del sovrappeso e dell'obesità nei bambini e negli adolescenti entro il 2020, a partire dalla promozione di un'alimentazione sana e dell'attività fisica nelle donne incinte e nelle famiglie con bambini piccoli.

IL Ministero della Salute nel 2007 ha avviato nel Maggio 2007 il programma "Guadagnare Salute: rendere facili le scelte salutari" (DPCM 4 maggio 2007), che mira a contrastare i quattro principali fattori di rischio di malattie croniche nel nostro paese: scorretta alimentazione, inattività fisica, consumo dannoso e rischioso di bevande alcoliche e tabagismo, avviando una serie di strategie nazionali e locali, che mirano a realizzare azioni efficaci di promozione della salute in un'ottica intersettoriale e di approccio integrato. Il Ministero ha altresì avviato numerose campagne ed Azioni per la promozione della sana alimentazione e prodotto numerosi opuscoli e poster facilmente consultabili sui Siti:

I Servizi Igiene Alimenti e Nutrizione (SIAN) delle Aziende Sanitarie (ASL), operanti all'interno dei Dipartimenti di Prevenzione si occupano istituzionalmente di Sicurezza Alimentare e Sicurezza Nutrizionale (Decreto Ministero della Salute 16 ottobre 1998)

Relativamente alla Promozione della Sana Alimentazione tra le tante iniziative realizzate dai SIAN, se ne citano, a titolo di esempio due: - il Progetto CCM "Okkio alla Ristorazione", del quale si allegano i principali materiali divulgativi realizzati.

- Il Volume "Le ricette dello sportivo: come prevenire il doping con gusto e tradizionalità" www.progettodoping.it

L'iniziativa rientra tra i progetti formativi per il biennio 2017 - 2019 dal Ministero della Salute
sezione per la vigilanza ed il controllo sul doping e per la tutela della Salute nelle attività sportive del comitato tecnico sanitario